Boltiere, Rifiuti Zero

La tariffa puntuale a Boltiere: presentazione dei risultati

Nella serata di venerdì 29 aprile 2016, l’amministrazione comunale di Boltiere ha presentato i risultati della Tariffa Puntuale, cosa è stato fatto, il piano finanziario, le tariffe 2016. Sono interventi Armida Forlani (sindaca), Giovanni Cavallazzi (consigliere ambiente), Enrico de Tavonatti (AD Servizi Comunali) e Roberto Fiorendi (esperto).

Risparmi per le famiglie. È questo, in sintesi, il risultato tangibile di una corretta gestione del servizio di gestione ambientale, ovvero lo smaltimento dei rifiuti. Il comune di Boltiere ha avviato la modalità già sperimentata anche nel quartiere Saore di Osio (senza che si sappiano i risultati però) da fine 2015.
A qualche mese di distanza i numeri parlano da soli.

Se negli anni 2008-2014 la produzione di rifiuti era cresciuta del 28% nonostante la crisi, non progressivamente era cresciuta la percentuale di raccolta differenziata nel paese a noi vicino.
Così l’amministrazione guidata dalla sindaca Armida Forlani ha fin da subito messo in atto il piano operativo per raggiungere lo scopo, ambientale ancora prima che economico. Serate informative (26), rifiutologo, un libretto contenente le istruzioni in quattro lingue, ecopoint nelle sagre (cosa che a Osio non si fa), bidoncini microcippati, un nuovo regolamento per la tariffazione, educazione scolastica, esempi fin dall’edificio del comune.

E i risultati parlano da sé: Raccolta Differenziata al 79,5% e  un risparmio di 122.000 euro sulla TARI di quest’anno rispetto allo scorso anno che è interamente a carico dei cittadini (così prescrive la legge).

Con qualche simulazione su esempi concreti, una famiglia di 4 persone risparmia quest’anno dai 30 ai 50 euro, cosa non da poco per un’operazione che non necessita di nulla di più di quel che ogni cittadino avrebbe già dovuto fare, ovvero la raccolta differenziata nel modo corretto.

[fonte Osio.news]

Trackbacks / Pings

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *