Ambiente, Brembate

Questione fototrappole: aggiornamento

Leggiamo sui social la replica “indiretta” dell’assessore allo sport e tempo libero, alle manifestazioni sportive, ai sistemi informativi e comunicazione digitale del comune di Brembate. Sembrerebbe, ci pare di capire, che il Comune di Brembate non sia munito di fototrappole non perché l’idea non sia valida, ma perché “i promotori dell’iniziativa si sono ritirati quanto era il momento di mettersi al lavoro”.

Forse L’assessore dimentica quanto da lui dichiarato il 17 giugno 2017 alla Gazzetta dell’Adda. Glielo ricordiamo qui. “Qualcuno in paese ha chiesto l’uso delle fototrappole per smascherare coloro che abbandonano i rifiuti ma noi ci avevamo già pensato e con questo tipo di telecamere potremo identificare chi si rende protagonista di determinati comportamenti scorretti”.

Noi abbiamo capito che il nostro contributo non serviva “perché noi, amministrazione comunale di Brembate, ci abbiamo già pensato”. Ci siamo quindi messi da parte e abbiamo aspettato di vedere il frutto di tutto questo lavoro iniziato, a quanto abbiamo letto, già da dicembre dell’anno scorso. Nessuno ci ha più chiesto nulla e quindi siamo rimasti al nostro posto, quello di semplici cittadini.

Purtroppo però, ci spiace sottolineare come i “comportamenti scorretti” proseguano “senza sosta” e la tanto decantata azione di identificazione latiti in modo imbarazzante.

P.S. se qualcuno avesse voglia di leggere quanto scrivemmo già nel mese di giugno, qui trova la “cronistoria” della faccenda: http://mediapianurabergamasca.bergamo5stelle.it/?p=771

About Bergamo5Stelle

No information is provided by the author.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *