Brembate, Salute

Le sale slot sono un pericolo!

In un recente articolo pubblicato sulle pagine del Corriere Bergamo, basato su 100 pagine di un dossier redatto da Ats di Bergamo, si sottolinea ancora una volta, come il gioco d’azzardo sia una patologia pericolosissima, paragonata ad una vera e propria tossicodipendenza. Inoltre, si evidenzia come spesso ci si avvicini al gioco d’azzardo giovanissimi, già a 15 anni, rischiando poi di venir fagocitati da questa “nuova droga”.
A Brembate, come immagino sapranno quelli che ci leggono da un po’ di tempo, insieme alla minoranze presenti in consiglio comunale ci siamo battuti (facendo intervenire direttamente nella questione un nostro consigliere regionale) affinché l’amministrazione non concedesse l’autorizzazione all’apertura di una nuova sala slot che verrà aperta, ahi noi, proprio di fronte al McDonalds e al Burgher King, frequentatissimi dai giovani di Brembate, e a breve distanza anche da Leolandia, meta di numerose famiglie provenienti da ogni dove d’Italia, tutti locali non ritenuti “centri di aggregazione giovanile”.

Sapete tutti com’è finita la questione, approdata anche in consiglio comunale dove è stata discussa: la posizione della nostra amministrazione è  stata quella di “non poter fare decadere dei diritti che un privato aveva in essere e che ha deciso di far valere per fare impresa”… Pertanto le eventuali modifiche al piano delle regole, allegato al Piano di Governo del Territorio, per dare un’impostazione più “restringente” rispetto alla normativa regionale che limita l’apertura di nuove sale slot, sarebbero state oggetto di discussione e di studio nei mesi a venire. Ricordiamo, altresì, che ciascun Comune può autonomamente muoversi in tal senso senza aspettare alcunché dalla Regione…

Intanto constatiamo che da allora è trascorso oltre un anno e di tutto ciò non si è più saputo nulla…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *